Condizioni generali di Contratto

Contenuto

  1. Conclusione del contratto
  2. pagamento
  3. Variazioni servizi resi
  4. Revoca al viaggio da parte del cliente prima dell’inizio dei servizi, costi / annullamento
  5. Modifiche delle prenotazioni
  6. Servizi non utilizzati
  7. Ritiro a causa del non raggiungimento minimo numero Pax per partenza
  8. cancellazione per motivi di condotta
  9. Obbligo del viaggiatore
  10. Limitazione di responsabilità
  11. presentazione di ricorsi: Destinatario, Limitazione Periodo
  12. Scadenza delle rivendicazioni
  13. Passaporto, Visa e regolamenti sanitari
  14. Foro competente

Conclusione del contratto

1.1 Quanto segue si applica a tutti I viaggi espresso icon prezzo pacchetto:

  1. a) La base di questa offerta è la specifica di viaggio e di ulteriori informazioni fornite dall’agenzia di viaggio per il pacchetto di viaggio rilevante nella misura in cui sono stati presentati al cliente al momento della prenotazione
  2. b) Il cliente è responsabile di tutti gli obblighi contrattuali di Compagnia di viaggio per il quale ha effetto una prenotazione passeggeri come tali obblighi fossero propri. Nella misura in cui ha assunto questo impegno in modo esplicito con una dichiarazione separate, conferma.
  3. c) Se il contenuto della dichiarazione di accettazione del cliente si discosta dal contenuto della prenotazione, questo costituisce come se fosse una nuova offerta fatta dal tour operator a cui è legato per un periodo di dieci giorni. Il contratto è concluso sulla base della nuova offerta se il cliente dichiara esplicitamente  l’accettazione dell’offerta impegnandosi a fare un acconto entro ilperiodo richiesto.

1.2 Quanto segue si applica per le prenotazioni  che verrá fatta oralmente, per telefono, per iscritto o via telefax o via E-mail:

  1. a) la prenotazione (o la registrazione di un Viaggio Booking) costituisce un’offerta vincolante per la conclusione di un contratto di viaggio.
  2. b) Il contratto entra in vigore con la ricezione della conferma della prenotazione (dichiarazione di accettazione) da parte del cliente. La dichiarazione di accettazione non è vincolata da qualsiasi forma. Subito dopo la conclusione del contratto l’agente di viaggio dovrá fornire al cliente una conferma di prenotazione per iscritto o in forma di testo.

1.3 Per le prenotazioni effettuate E-Commerce: commercio elettronico (ad esempio internet) vale  per la conclusione del contratto quanto segue:

  1. a) la procedura di prenotazione online è spiegato sul relativo sito web internet ().
  2. b) Per la correzione dei suoi dati di registrazione, o per la cancellazione o l’azzeramento dell’intera prenotazione, una funzione di correzione dove il cliente potrá : cancellare o ripristinare tutta la prenotazione on-line oppure formare una corrispondente opzione di correzione sará disponibile, il loro uso è spiegato.
  3. c) le lingue a disposizione per lo svolgimento della prenotazione on-line sono indicati (sul sito web).
  4. d) Nella misura in cui formulazioni del contratto sono archiviati dall’agenzia di viaggio, il cliente viene informato di questo e della possibilità di un successivo recupero.
  5. e) Con la funzione indicate sul pulsante “prenotazione con obbligo di pagamento” il cliente o l’agente di viaggio accettano il contratto che é  legalmente vincolante per un pacchetto di viaggio
  6. f) La ricevuta di una prenotazione (Viaggio Booking) è confermata elettronicamente senza dubbio (riconoscimento).
  7. g) La trasmissione di una prenotazione (Viaggio Booking) tramite funzione tasto invio pulsante “prenotazione con obbligo di pagamento” tale atto non genera un contratto di viaggio ma solo una prenotazione (Viaggio Booking). Il contratto diveta effettivo dalla consegna della conferma della prenotazione da parte dell’agente di viaggio o conferma del Tour operator via iternet al cliente. La conferma non è limitata. Le forme possono essere telefonica, per posta elettronica, fax o solo testo.
  8. h) Se la conferma della prenotazione avviene immediatamente sullo schermo dopo aver premuto il Tasto “prenotazione con obbligo di pagamento” il contratto diventa efficace senza ulteriore conferma provvisoria di ricezione della prenotazione. In questo caso, il cliente viene offerta la possibilità di salvare su file o stampare la conferma della sua prenotazione. La validità del contratto non dipende dal fatto che il cliente utilizza l’opportunità di stampare la conferma.
  1. pagamento

2.1 organizzatore del viaggio e l’agente di viaggio sono autorizzati ad accettare pagamenti per il prezzo del viaggio prima inizio dello stesso. Al momento della conclusione del contratto, un acconto o l’intero pagamento del prezzo del viaggio diventa esigibile. Il pagamento dovrá esser eseguito al momento della prenotazione, in modo che il viaggio non potrá più essere cancellato, secondo le ragioni indicate al paragraforagrafo 8.

2.2 Se il cliente non effettua l’acconto o il pagamento finale secondo la scadenze All’agente di viaggio concordato è consentito – dopo monito con risposta e termine di pagamento – a recedere dal contratto di viaggio e di addebitare al cliente spese di annullamento in base alle sezioni 5,2-5,5.

  1. Variazioni servizi resi

3.1 scostamenti dei servizi di viaggio dal contenuto concordati del contratto di viaggio che si rendono  necessarie dopo la conclusione del contratto e che non sono stati causati da parte dell’organizzatore in malafede, sono consentite solo se le divergenze non sono sostanziali

(come definito nel codice civile tedesco – BGB)  e sono ammessi solo nella misura in cui  le differenze non  pregiudicano dei cambi radicali.

3.2 potenziali rivendicazioni di garanzia rimangono inalterati nella misura in cui anche se i servizi modificati restano  carenti.

3.3 L’agente di viaggio è tenuto ad informare il cliente  su modifiche sostanziali dei servizi, una volta che ne é venuto a conoscenza.

3.4 Nel caso di una modifica sostanziale ad un servizio di viaggio, il cliente ha diritto di recedere  dal contratto o di richiedere altro servizio equivalente;  se il tour operator è in grado di offrire un tale cambio senza costi aggiuntivi, coem da offerta. Il cliente potrá far valere tali diritti immediatamente dopo la dichiarazione del tour operator. Oppure puó chiedere la  cancellazione del viaggio.

Annullamento da parte del cliente prima della partenza / costi di annullamento

4.1 Il cliente può recedere dalla prenotazione del viaggio in qualsiasi momento,sempre prima della partenza. la rinuncia deve essere comunicata al Tour operator. Nel caso in cui il pacchetto di viaggio è stato prenotato tramite un intermediario, la rinuncia deve esser fatta dall’intermediario. Si raccomanda la rinunica in forma scritta.

4.2 Se il cliente rinuncia al viaggio prima della partenza o non prende parte al viaggio, e la dovuta rinuncia non perviene nei tempi regolari, Il cliente non vará nessun diritto al rimborso, perdendo cosi quanto versato. Nel cao in cui, l’agente di viaggio o il cliente  vorrebbero chiedere un rimborso, tale verrá concesso in bsae alla scaletta delle percentuali di cancellazioni,  il tutto in relazione fino al momento del ritiro  dal viaggio.

4.3 Ai fini della domanda di risarcimento da parte dell’agente di viaggio verrá considerata in base al tempo della ricezione della stessa, considerando la data del ritiro comparenadola all’inizio del contratto, cioé inizio del viaggio che regola il risarcimento in percentuale ed in base al prezzo del viaggio e considerando anche eventuali costi. La compensazione viene calcolata dopo il ricevimento della dichiarazione di recesso nel modo seguente:

  1. a) giro del bus pacchetti al 90% del prezzo del pacchetto
  2. b) i contratti per gli appartamenti / case 100% del prezzo del pacchetto vacanza
  3. c) altri contratti di viaggio il 90% del prezzo del pacchetto

4.4 In ogni caso, il cliente  ha la possibilitá di dimostrare al Tour operator  che i danni registrati sono significativamente inferiori all’importo generalizzato ed indicato. Comprovando in forma di prove scritte e veritiere.

4.5 Il Tour Operator invece si riserva il diritto di richiedere un indennizzo individualmente superiore dimostrando  di aver sostenuto spese significativamente più elevati rispetto alle dichiarazioni del cliente.  In questo caso,  il Tour Operator è tenuto a specificare evidenziando i soli costi  sostenuti e considerando  i costi che nono stati applicati.

4.6 Il cliente ha il diritto legale ai sensi del § 651 b BGB (codice civile tedesco) di  fornire un partecipante in caso lui non partecipasse in sostituzione.

  1. Modifiche delle prenotazioni

5.1 Dopo che il contratto è stato validamente chiuso il cliente non ha il diritto di cambiamenti per quanto riguarda le date di viaggio, destinazioni o punti di partenza, alloggio o mezzi di trasporto (variazioni di prenotazioni). Se un cambio di prenotazione è fatta in ogni caso, su richiesta del cliente, l’agente di viaggio può addebitare un cambiamento tassa di prenotazione per viaggiatore, come segue:

  1. a) per i pacchetti turistici bus

fino a 3 giorni prima della partenza € 50.-

  1. b) per i contratti per gli appartamenti vacanze / abitazioni

fino a 3 giorni prima della partenza € 50.-

  1. c) per gli altri viaggi di

fino a 3 giorni prima della partenza € 50 .–

5.2 Cambi di prenotazioni effettuate dai clienti dopo i termini di scadenza possono essere effettuate solo – se sono realizzabili  – e solo dopo  revoca del contratto di viaggio in base alle sezioni 5.2 a 5.5 secondo le condizioni di re-registrazione.  Questo non si applica alle richieste di cambio di prenotazione  in quanto causano solo costi minori.

  1. Servizi non usufruiti

Nel caso in cui il cliente non fará uso di alcuni  servizi durante il viaggio,  per motivi che non sono attribuibili a lui (ad esempio ritorno anticipato o altri motivi di natura personale) non vi sará alcun diritto di rimborso o ritratto sul prezzo del viaggio. L’agente di viaggio potrá si far richiesta chiedendo una parte dei costi risparmiati dai fornitori. Ma ció non é un obbligo.

  1. Annullamento a causa di non raggiungimento del numero minimo di partecipanti

Il tour operator può recedere solo dal contratto per mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, se lui:

  1. a) specificato nella (offerta di viaggio) un numero minimo di partecipanti alla rispettiva descrizione del tour inserendolo anche sulla conferma contrattuale del viaggio specificando che egli puó recidere dal contratto e
  1. b) nella conferma di viaggio deve esser indicato il numero minimo di partecipanti e l’ultimo termine di cancellazione del tour.

Dovrebbe già essere visto in una data precedente che il numero minimo di partecipanti non può essere raggiunto, il tour operator senza indugio avvisando il cliente fará utilizzo del diritto di recesso.

Il cliente riceverá il rimborso dei pagamenti fino allora regolarmente versati.

  1. Cessazione di servizi per motivi comportamentali

Il tour operator può annullare il contratto senza preavviso se il viaggiatore, nonostante  avvertimento intralcia l’organizzatore del viaggio o se viola il contratto a tal punto che la cancellazione del contratto immediate potrá esser giustificata. Se il cliente non paga l’organizzatore tour, cercando di usufruire lo stesso dei servizi. A tal punto quote giá versate non verranno rimborsate. Tel quote verranno utilizzate per risarcimento dei costi ad eventuali fornitori dei servizi.

  1. Obblighi del passeggero

9.1 Documenti di viaggio

Il cliente deve informare il tour operator quando i documenti di viaggio necessari (ad esempio, biglietti, voucher) debbono esser consegnati molto tempo prima dall’inzio del tour.

9.2 difetti / reclami rimedio

Se il viaggio non viene fornito in base al contratto, il viaggiatore può richiedere rimedio.

la mancato comunicazione da parte del viaggiatore nei confronti del tour operator a verificare  il disagio usufruito durante il viaggio, non comporta automaticamente ad una riduzione del prezzo e o restituzione parziale del prezzo.

Il viaggiatore è tenuto a dare il suo avviso di carenze immediatamente, informando il rappresentante del tour operator e esponendo il dovuto reclamo dei disagi. Se il rappresentante del tour operator non è disponibile e nessuna assistenza é dovuta come indicato da a contratto, eventuali disagi al  viaggio devono esser dati per iscrittto o telefonica al tour operator e presso la sua sede legale.  In modo tale che il pur operator potrá prendere le misure del caso ed apportare I solliev per il cliente sul posto. Il rappresentante del tour operator è incaricato di adottare misure correttive, se sono  possibili immediatamente, oppure ad apportarle ilgiorno successivo. Inoltre, non è autorizzato ad accettare rivendicazioni.

9.3 Termine ultimo per la cancellazione

Se un cliente / viaggiatore vuole annullare il contratto di viaggio a causa di una defezione al  viaggio previsto dal § 651 c BGB (codice civile tedesco) ai sensi del § 651 e BGB o per motivi inacettabili per l’agente di viaggio, e per il ( viaggiatore) è obbligato a concedere l’agente di viaggio una quantità di tempo adeguato per azioni correttive. Questa disposizione è inapplicabile solo nel caso che il rimedio non sia possibile o rifiutati dall’agente di viaggio o in caso di cancellazione immediata giustificata da un particolare interesse del viaggiatore che è riconoscibile per l’agenzia di viaggi.

1

  1. Limitazione di responsabilità

10.1 La responsabilità contrattuale del tour operator per i danni non derivanti da lesioni alla vita, l’incolumità fisica o la salute è limitata a tre volte il prezzo del viaggio

  1. a) se il danno al viaggiatore non è stato causato né intenzionalmente né per colpa grave o
  2. b) a condizione che il tour operator sia responsabile dei danni subiti dal viaggiatore, anche se solo per colpa di un fornitore di servizi.

Ulteriori rivendicazioni ai sensi della Convenzione di Montreal o la legge di aeronautica rimangono inalterati da questa limitazione.

10.2 Il tour operator non è responsabile per interruzioni del servizio, lesioni personali e danni alla proprietà in relazione ai servizi che sono semplicemente disposti come servizi esterni (ad es. Escursioni, eventi sportivi, spettacoli teatrali, mostre, servizi di trasporto da e per i luoghi pubblicizzati di partenza e di destinazione), se questi servizi sono così chiaramente indicati nella conferma di viaggio e di prenotazione dove viene indicato espressamente il partner contrattuale che ha organizzato i servizi “terza parte” che non fanno parte dei servizi di viaggio confermati del tour operator.

Tuttavia, il tour operator è responsabile per i servizi che comprendono il trasporto di passeggeri dal luogo pubblicizzato di partenza fino alla destinazione, il trasporto ad interim durante il viaggio come anche l’alloggio durante il viaggio. O se la causualitá dell’infortunio al passeggero, é da considerare  come problema organizzativo causato da parte del tour operator.

  1. Asserzione delle rivendicazioni: destinatario, la decadenza

11.1 I diritti contemplati ai §§ 651c f BGB, al più tardi entro un mese dalla data contrattualmente stabilita dal rientro del viaggio, sono a disposizione il cliente / viaggiatore.

11.2 Il termine decorre dal giorno successivo della data di rientro in sede. Se l’ultimo giorno del viaggio cade di Domenica,  o un giorno festivo o una data ufficialmente riconosciuta come festivitá come un Sabato, quindi entra in vigore il giorno lavorativo successivo sostituendo  tale giorno.

11.3 L’affermazione di questo limite di tempo può essere riportato al tour operator al seguente indirizzo / sopra specificato. Profil Travel GmbH, Hainstrasse 19, 65582 Diez.

11.4 Dopo la scadenza, i reclami dei clienti / viaggiatori verranno considerati validi solo e quando è stato impedito di rispettare la scadenza.

  1. limitazione

12.1 I reclami del cliente / viaggiatore in base a §§ 651c a f BGB derivante da lesonipersonali , o del corpo o della salute sulla base di una violazione intenzionale o negligenza da parte del tour operator o un legale rappresentante o agente del tour operator, scadono dopo due anni. Questo vale anche per le richieste di risarcimento per altri danni sulla base di dolo o colpa grave provato del tour operator o di un rappresentante legale o un agente dell’organizzatore del viaggio.

12.2 Tutte le altre richieste in base al §§ 651c hanno un lasso  second il BGB dopo un anno.

12.3 Il termine di prescrizione ai sensi dell’articolo 13.1 e 13.2 inizia il giorno successivo alla data di fine del servizio. Se l’ultimo giorno del periodo cade di Domenica, o un giorno ufficialmente riconosciuto come festive o un Sabato, tale verrá sostituito con  il giorno lavorativo successivo.

12.4 tra il cliente / viaggiatore e il tour operator sulla domanda o le circostanze che hanno dato luogo, il termine di prescrizione è sospesa fino a quando il cliente / viaggiatore o operatore turistico rifiuta di proseguire i negoziati. Il termine di prescrizione scade non prima di tre mesi dopo la fine della sospensione.

  1. Passaporto, Visa e regolamenti sanitari

13.1 L’agente di viaggio informerà i cittadini dei paesi dell’Unione europea in cui il pacchetto di viaggio è offerto in anticipo del contratto di conclusione su norme in materia di passaporti, visti o sanitaria, nonché tutte le modifiche applicabili. Per i cittadini di altri paesi verranno indicate le norme  consolari fornendo le relative informazioni. In questo contesto si presume che si verificano circostanze particolari con il viaggiatore (doppia nazionalità E. G., apolidi).

13.2 Il cliente è responsabile per l’ottenimento e il trasporto dei documenti di viaggio richiesti regulatorily, vaccinazioni eventualmente richiesti e osservando usi e norme valutarie. Svantaggi derivanti dalla mancata osservanza dei regolamenti esaminati, E. G. entra in vigore il pagamento delle spese di ritiro, che sono a proprie spese. Questo non si applica se l’agente di viaggio non ha fornito alcuna informazione o informazioni insufficienti o non chiare.

13.3 L’agente di viaggio non è responsabile per l’emissione non tempestiva o la ricezione dei visti dalla competente rappresentanza diplomatica, il tutto decade se il cliente ha assegnato questo compito alla agenzia di viaggio –e viene comprovato che l’agente di viaggio ha fallito i propri

Obblighi.

  1. Giurisdizione

14.1 In caso di controversia, il Foro competente è quello di Diez!

La disdetta a causa di forza maggiore

La risoluzione del contratto di viaggio è reloata dalla  legislazione del codice civile, che recita come segue:

“651j §:

(1) Se il viaggio vien cancellato per causa di forza maggiore, che possono o mettono in pericolo i passeggeri, cause non prevedibili da contratto, viene stabilita una cancellazione per causa di forza maggiore in modo tale che sia il tour operator che il viaggiatore possano recedere dal contratto.